Google+
Ultime Notizie

L’Opinione

Prigionieri della moderna società che ci costringe ad essere ipocriti

In un mondo dove ormai si gioca al massacro dei vincoli sociali che possono essere di carattere generale o personale, ma nel complessivo hanno la funzione di impedire di interferire con la libertà della persona in quando individuo umano, le risposte in tal senso devono essere congruenti. Sull’origine dell’etica e dell’onore si acquisiscono gli elementi fondamentali per rispondere alle domande ...

Continua »

Rotondo: “Il Caravaggio in prestito? Nessuna sconfitta per la città”

Esistono tantissimi Siracusani che non considerano il prestito del Seppellimento di Santa Lucia al MART una sconfitta per la città. Nessun lutto, nessuna ferita è stata inferta, si tratta solo del prestito di un’opera d’arte, come tanti ne avvengono e come continueranno ad avvenire. Senza dimenticare che, grazie al progetto del MART, la contropartita al prestito è il miglioramento delle ...

Continua »

La Società in cui viviamo. Quei rapporti ravvicinati tra uomini delle istituzioni e la mafia

Nella Sicilia dei Gattopardi, il problema non sono i giornalisti che scrivono la cronaca, le notizie, i magistrati che indagano o i giudici che giudicano, ma la mafia. La malavita organizzata che opprime la nostra esistenza, la società civile, la nostra vita; recluta i giovani per spacciare la droga e iniziare così la vita da delinquente, uccide barbaramente chi contrasta ...

Continua »

La moderna società, la corruzione, la politica e l’infiltrazione mafiosa

Nella moderna società si registra la fine dei vecchi valori. La politica diventa un groviglio di pensieri senza virtù, senza più lo zoccolo duro degli ideali. Ma si può avere ancora fiducia dai politici che da rappresentanti della destra diventino comunisti o viceversa? La demagogia in politica prende il vantaggio sulla realtà delle cose, cercando di pescare nel torpido e ...

Continua »

Droga & Pizzo. Siracusa, dopo la fine degli storici clan la malavita si riorganizza in “squadre”

La caratteristica della nuova e vecchia malavita organizzata locale, è confermata dal fatto che tra le attività tipiche dei gruppi mafiosi insiste quella che più li contraddistingue: lo spaccio della droga di giovani e vecchi sodali organizzati in squadre. Di ogni età e ceto sociale si atteggiano, in una sorta di questua nel chiedere dei soldi a commercianti, artigiani e ...

Continua »

La moderna Società tra corruzione e inquinamento morale: la mafia cancro da estirpare

Una regola antica, in un sorta di “fatti la nomina e mettiti in piazza”, conferma il fallimento della fantastica cultura siciliana. La mafia nel suo moderno insistere, diventa sempre più spietata e brutale negli affari, fermando il tempo delle stragi e della guerra trai clan. La Sicilia diventa sempre di più un luogo orribile da viverci.  La politica inquinata e l’economia ...

Continua »

Piste ciclabili, per Siracusa Attiva in Movimento c’è un errore

Tra quattro giorni, il 24 di Agosto, inizieranno i lavori per la realizzazione di un tratto di circa 23 km di quelle che il Comune definisce molto ottimisticamente “piste ciclabili”. Il finanziamento di questa prima tranche di circa 280mila euro arriva grazie ai fondi finanziati dal decreto rilancio.Queste somme, come descritto nei comunicati ufficiali, serviranno per realizzare delle corsie riservate ...

Continua »

Sentenza del Tar sul Piano dell’Aria Regionale, CNA Siracusa: “sia l’occasione per ripartire da un confronto schietto per trovare una strategia comune”

Siracusa, 28 luglio 2020 – “La recente sentenza del TAR sul Piano regionale dell’Aria può diventare un’opportunità per la Sicilia, non tanto nel merito della decisione presa dai giudici amministrativi quanto per la necessità che questa impone di riflettere su un tema troppo spesso oggetto di note stampa di fazioni contrarie, abituate ad intervenire senza una logica di sistema”. Lo ...

Continua »

Piacenza: i carabinieri hanno disonorato, ma non può infangarsi l’Arma

“ Leggo sconcertato i fatti nella caserma di Piacenza ma rimango basito da un italico magma radical-chic nei social che inveisce contro gli uomini in divisa!!” – sbotta il Cav. Paolo D’Orio – “Vedo post meschini che potrebbero consentire una denuncia alla polizia postale. I sei carabinieri a Piacenza hanno disonorato gli alamari certamente ma non può e non deve infangarsi ...

Continua »

Priolo. Quella politica falsa e cortese: l’apparente quiete dopo la tempesta

La formula messa in scena dell’amministrazione Gianni nella guida del governo del comune di Priolo, appare come una elevazione alla partecipazione della popolazione che facilita la formazione e il mantenimento di un patrimonio di capitale sociale fondato su tradizioni associative. Fiducia reciproca e disponibilità individuale ad impegnarsi politicamente, ma i dubbi sono più delle buone azioni. Tutto questo non appare ...

Continua »